passaporto

Passaporto negato al genitore inadempiente

Padre insolvente nel mantenimento dei figli? Negato il passaporto

La pronuncia di un giudice tutelare del Tribunale di Lecce ribadisce che il mantenimento dei figli è preminente sulla libertà di spostamento

In presenza di una sentenza definitiva, se un padre non rispetta l’obbligo di pagare regolarmente l’assegno per il mantenimento dei figli e non dimostra di essere comunque presente nella loro vita può correre il rischio di vedersi ritirato il passaporto e quindi di non poter lasciare liberamente l’Italia.

Lo si desume dalla recente pronuncia di un giudice tutelare del Tribunale di Lecce che ha dovuto valutare se limitare la libertà di spostamento di un uomo modulandola con il diritto dei suoi figli a mantenere con lui un rapporto stabile, oppure se dare una maggiore considerazione a quest’ultimo aspetto mettendo così in secondo piano che trasferendosi all’estero il padre avrebbe finalmente potuto rifarsi una vita con la sua nuova compagna.

Secondo il parere del giudice, il comportamento tenuto negli ultimi tempo dall’uomo che è semplicemente sparito dalla vita dei figli, in affido condiviso per venti giorni, e non ha rispettato il suo obbligo di mantenimento rappresenta un comportamento grave a tal punto da non permettere di concedergli il documento valido per espatriare.

Inoltre l’uomo in questione risultava anche irreperibile all’anagrafe e tutti gli atti che erano stati recapitati all’indirizzo di sua madre non erano stati ritirati, facendo così aumentare le incertezze sulla sua attuale residenza e sul suo lavoro.

Interrogato sulla questione, il padre non ha saputo dare spiegazioni plausibili sulle sue assenze e sugli spostamenti e quindi il giudice leccese ha deciso di negargli la concessione del passaporto in modo da salvaguardare le reali aspettative dei figli che devono mantenere con il genitore un rapporto continuativo senza il pericolo che il legame con lui venga interrotto per sempre.

Inoltre il padre in questione, con questo suo comportamento, dovrà anche affrontare una condanna penale per il reato di violazione degli obblighi di assistenza familiare come prevede l’articolo 570 del Codice penale, per non aver versato ai figli il mantenimento mensile come previsto da una precedente sentenza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *